Certificazione di Prodotto - Macchine

MACCHINE

In cosa consiste il servizio

ponte sollevamento auto
pressa idraulica
segaossa

Il servizio consiste nella certificazione di macchine  e componenti di sicurezza  di nuova fabbricazione/immissione sul territorio europeo.

Allegato IV

Le macchine rientranti nell’allegato IV sono:

- Seghe circolari (monolama e multilame) per la lavorazione del legno e di materie con caratteristiche fisiche simili o per la lavorazione della carne e di materie con caratteristiche fisiche simili, dei tipi seguenti:

  • seghe a lama(e) in posizione fissa nel corso del taglio, con tavola o supporto del pezzo fissi, con avanzamento manuale del pezzo o con dispositivo di trascinamento amovibile;
  • seghe a lama(e) in posizione fissa nel corso del taglio, a tavola cavalletto o carrello a movimento alternato, a spostamento manuale;
  • seghe a lama(e) in posizione fissa nel corso del taglio, dotate di un dispositivo di avanzamento integrato dei pezzi da segare a carico e/o scarico manuale;
  • seghe a lama(e) mobile(i) durante il taglio, a dispositivo di avanzamento integrato, a carico e/o scarico manuale;
- Spianatrici ad avanzamento manuale per la lavorazione del legno.

- Piallatrici su una faccia, ad avanzamento integrato, a carico e/o scarico manuale per la lavorazione del legno.

- Seghe a nastro a carico e/o scarico manuale per la lavorazione del legno e di materie con caratteristiche fisiche simili o per la lavorazione della carne e di materie con caratteristiche fisiche simili, dei tipi seguenti:
  • seghe a lama(e) in posizione fissa durante il taglio, con tavola o supporto del pezzo fissi o a movimento alternato;
  • seghe a lama(e) montata(e) su un carrello a movimento alternato
- Macchine combinate dei tipi di cui ai punti da 1 a 4 e al punto 7 per la lavorazione del legno e di materie con caratteristiche fisiche simili.

- Tenonatrici a mandrini multipli ad avanzamento manuale per la lavorazione del legno;

- Fresatrici ad asse verticale, “toupies” ad avanzamento manuale per la lavorazione del legno e di materie con caratteristiche fisiche simili;

- Seghe a catena portatili da legno;

- Presse, comprese le piegatrici, per la lavorazione a freddo dei metalli, a carico e/o scarico manuale, i cui elementi mobili di lavoro possono avere una corsa superiore a 6 mm e una velocità superiore a 30 mm/s;

- Formatrici delle materie plastiche per iniezione o compressione a carico o scarico manuale

- Formatrici della gomma a iniezione o compressione, a carico o scarico manuale

- Macchine per lavori sotterranei dei seguenti tipi:

    • locomotive e benne di frenatura;
    • armatura semovente idraulica.

    - Benne di raccolta di rifiuti domestici a carico manuale dotate di un meccanismo di compressione;

    - Dispositivi amovibili di trasmissione meccanica, compresi i loro ripari;

    - Ripari per dispositivi amovibili di trasmissione meccanica;

    - Ponti elevatori per veicoli;

    - Apparecchi per il sollevamento di persone o di persone e cose, con pericolo di caduta verticale superiore a 3 metri;

    - Apparecchi portatili a carica esplosiva per il fissaggio o altre macchine ad impatto;

    - Dispositivi di protezione progettati per il rilevamento delle persone;

    - Ripari mobili automatici interbloccati progettati per essere utilizzati come mezzi di protezione nelle macchine di cui ai punti 9, 10 e 11;

    - Blocchi logici per funzioni di sicurezza;

    - Strutture di protezione in caso di ribaltamento (ROPS);

    - Strutture di protezione contro la caduta di oggetti (FOPS).

      Procedure di certificazione

      ce

      Per le macchine che rientrano nell’allegato IV, costruite non rispettando o rispettando parzialmente le norme armonizzate, il costruttore (o il suo mandatario) prepara il fascicolo tecnico previsto nell’allegato VII A. della direttiva 2006/42/CE ed è obbligato a richiedere l’intervento dell’Organismo Notificato per eseguire:

      • l’Esame CE del Tipo (allegato IX della direttiva); oppure
      • la procedura di Garanzia Qualità Totale (Allegato X della direttiva)

      Deve garantire inoltre l’uniformità della produzione, emettere la dichiarazione di conformità ed appone la marcatura CE su ciascuna macchina.
      Per le macchine che rientrano nell’allegato IV, costruite rispettando le norme armonizzate, non è obbligatorio l’intervento dell’organismo notificato; il costruttore (o il suo mandatario) prepara il fascicolo tecnico previsto nell’allegato VII A. della direttiva 2006/42/CE e può richiedere l’intervento dell’Organismo Notificato per eseguire:

      • l’Esame CE del Tipo (allegato IX della direttiva); oppure
      • la procedura di Garanzia Qualità Totale (Allegato X della direttiva)

      Deve garantire comunque l’uniformità della produzione, emettere la dichiarazione di conformità ed appone la marcatura CE su ciascuna macchina.
      Per le macchine che non rientrano nell’allegato IV non è previsto l’intervento dell’Organismo Notificato; ma il costruttore (o il suo mandatario) deve predisporre il fascicolo tecnico previsto nell’allegato VII A. della direttiva 2006/42/CE, garantire l’uniformità della produzione, emettere la dichiarazione di conformità ed appone la marcatura CE su ciascuna macchina.

      A chi si rivolge

      l servizio è rivolto al fabbricante (ditte di produzione) o al suo mandatario (importatore o rivenditore) che immette sul mercato comune europeo macchine o componenti di sicurezza, i quali sono soggetti agli adempimenti della Direttiva Macchine 2006/42/CE e alle norme di prodotto applicabili (norme europee armonizzate).
      La direttiva richiede ai Fabbricanti di apporre sulle macchine da loro realizzate, la marcatura CE e di redigere la dichiarazione di conformità, ad attestazione del rispetto dei requisiti essenziali di sicurezza e di salute definiti nella direttiva stessa.
      La direttiva si applica altresì ai componenti di sicurezza che vengono immessi separatamente sul mercato.

      Share by: